Assortopedia - Associazione Nazionale Aziende Ortopediche Logo Confindustria Federvarie

Home > Calendario > Martedì 28 marzo 2006

La persona con lesione midollare "Che diversità?". Aspetti medico-riabilitativi, sociali e sportivi

IV Corso teorico-pratico di aggiornamento multidisciplinare

28-31 marzo 2006 Centro Congressi Loc. S.Rocco - Livigno

Presentazione del corso

“Il trattamento della lesione midollare e delle sue sequele è da decenni uno dei terreni di frontiera nello sviluppo delle attività riabilitative nel nostro Paese. L’evidenza e la drammaticità spesso del danno, l’età frequentemente giovane delle Persone, la dimostrazione chiara della efficacia di un intervento complesso ma completo, hanno dato forza alla domanda di qualità e quantità adeguate a questi servizi; ma anche la tenacia delle Associazioni impegnate in questo campo e non ultima la qualità dell’impegno civile di Persone che dimostrano anche in questo modo di non esser assolutamente degli “handicappati”. Il sistema sanitario italiano ha dato risposte formalmente molto valide ma sostanzialmente insufficienti e spesso dissonanti, anche se di recente sembra finalmente prevalere un atteggiamento di tutte le Regioni per realizzare al più presto una rete nazionale di U.S. Unipolari e nel contempo far tesoro anche di strutture qualificate pur se non propriamente Unipolari allo scopo di garantire comunque degli standard validati di prestazioni cliniche e riabilitative. La nostra Società Scientifica ha sempre seguito con grande attenzione ed impegno questo problema considerandolo ovviamente in se importantissimo, ma al tempo stesso anche paradigmatico nella crescita di una vera cultura riabilitativa sia nel mondo medico che nella sanità in generale. Come in tutta la Riabilitazione è indispensabile una presa in carico tempestiva sino dalla fase acutissima per prevenire e limitare i danni funzionali diretti ed indiretti, è indispensabile il convergere di molte competenze e di molte professionalità, è indispensabile l’acquisizione tra queste di linguaggio e di metodologie unitarie e validate, ma essenzialmente deve finalmente prevalere la vera centralità della Persona in ogni fase delle attività cliniche ed assistenziali. Per fortuna spesso queste Persone hanno saputo appropriarsi molto bene di questo ruolo centrale di scelta, di valutazione e di controllo, molto più di altri campi delle attività sanitarie e riabilitative. ”
Questa era la sostanza della mia presentazione del Corso degli scorsi anni: credo che con un po’ di legittimo orgoglio possiamo dire che i risultati ci stanno dando ragione. Sul piano culturale tra Fisiatri, medici specialisti e tutti gli altri operatori coinvolti sta realmente crescendo sempre più chiara e condivisa la consapevolezza che solo un vero lavoro “di squadra” centrato sul Progetto Riabilitativo Individuale può consentirci di raggiungere gli obbiettivi: questo nella formazione, nell’aggiornamento oltre che nella operatività quotidiana. Sta crescendo sul piano politico-amministrativo l’attenzione verso questi temi ed il recente Documento delle Regioni ne è la migliore riprova. Le Associazioni, e la Faip in particolare, continuano la loro opera di stimolo sul versante organizzativo, ma anche etico e scientifico e le recenti iniziative per fare chiarezza sul tema delle cellule staminali ne sono un positivo esempio.
Senza dubbio le molte iniziative di formazione promosse dalla SIMFER in questo ambito hanno dato un positivo contributo, ma in particolare questi incontri di Livigno, che giustamente sono divenuti un impegno fisso per un numero sempre più vasto di professionisti, hanno dimostrato la validità di un metodo interdisciplinare di reale confronto, anche critico, sui problemi concreti.
Fondamentale è esser disponibili a “mettersi in gioco” accettando che, in particolare in un tema come questo particolarmente complesso sia sul piano scientifico che del coinvolgimento individuale, tutti hanno da insegnare a tutti, nessuno è in grado di esser del tutto autoreferenziato e c’è sempre una buona occasione per cambiare idea e progredire. La capacità degli organizzatori di Livigno, e forse anche la bellezza del luogo hanno saputo far sviluppare al meglio queste premesse e quindi invito veramente tutti, i Fisiatri ma non solo, ad approfittare di questa importante occasione di studio e di formazione.

Prof. Alessandro Giustini
Past President SIMFER
Direttore Scientifico IRCCS Montescano - Fondazione Maugeri Pavia

Segnalato da: Assortopedia

Stampa questa notizia Stampa questa notizia
Segnala via e-mail Segnala via e-mail

Calendario
23 novembre 2018
CORSO "HANDS ON" SULLE CARROZZINE, I SISTEMI DI POSTURA E I CUSCINI ANTIDECUBITO
Corso Residenziale - PUGLIA - 23 e 24 novembre 2018 Crediti ECM: n. 16 occupazionale LeggiLeggi
23 novembre 2018
NONO CONVEGNO DI TRAUMATOLOGIA CLINICA E FORENSE 16° Corso di Ortopedia, Traumatologia e Medicina Legale
LE LESIONI TRAUMATICHE: SCHELETRICHE E MUSCOLO TENDINEE ASPETTI CLINICI, CHIRURGICI, RIABILITATIVI E MEDICO LEGALI LeggiLeggi
30 novembre 2018
STRUTTURA, FUNZIONI E PROBLEMI DEL PIEDE: DALLA VALUTAZIONE CLINICO-STRUMENTALE ALLE SOLUZIONI ORTESICHE
Corso Residenziale - PADOVA - 30 novembre 2018 Crediti ECM: n. 8,6 LeggiLeggi
30 novembre 2018
“Le aziende ortopediche nel mondo che cambia”
Convegno e Assemblea dei Soci di Assortopedia Confindustria Emilia Via S. Domenico,4 Bologna – Venerdì 30 Novembre 2018 Confindustria Bologna – Sala Rossa LeggiLeggi
27 novembre 2018
Forum Risk Managemente in Sanità 2018
27 - 30 novembre 2018 Fortezza da Basso Firenze LeggiLeggi
28 novembre 2018
Forum Risk Managemente in Sanità DODICESIMA EDIZIONE
28 NOVEMBRE - 1 DICEMBRE 2017 FIRENZE | FORTEZZA DA BASSO LeggiLeggi

Assortopedia Associazione Nazionale Aziende Ortopediche
Sede legale: Milano, Via Petitti 16 - Partita IVA 08158700966

© Copyright 2018 Assortopedia  - Privacy Crediti